Visualizzazioni totali

1 gennaio 2012

Benvenuto, 2012 !!!!

Le due del mattino di un nuovo anno. Gli amici si sono appena congedati. I loro sorrisi sinceri e le loro calorose strette di mano hanno donato gioia e sicurezza, in una gelida notte invernale.

La ragazza contempla quel cielo sereno e luminoso, domandandosi che cosa le riserverà questo nuovo anno e pensando alle persone a cui ha voluto molto bene, ma che non rivedrà mai più. Pensa a quelle care persone con malinconia, rimpiangendo i meravigliosi momenti vissuti con loro, le risate e gli abbracci che avrebbe voluto non finissero mai. Immagina che le stelle cantino struggenti parole d'addio, mentre i suoi tristi pensieri volano per abbracciare la luna.


Addio Chiara. Addio Luciano. Addio. Vivrete sempre dentro di me. Non vi dimenticherò mai...
 anzi, cercherò di farmi forza quando penserò a voi, che eravate dolci, ma al contempo forti.



2011: anno finito male.
Ma nonostante ciò, anno ricco di sorprese e di qualche possibilità, che mi è servita ad arricchirmi dentro. Per esempio, non dimenticherò mai quella straordinaria sera del 29 marzo, quando io e i miei genitori abbiamo cenato in una pizzeria tranquilla, dove dalla grande finestra potevamo vedere il tramonto di un vivido sole primaverile, dove ognuno di noi tre ha parlato agli altri delle sue speranze.  Non scorderò molto facilmente nemmeno la soddisfazione e la sorpresa che avevo provato il primo giugno, quando ho ricevuto un premio a un concorso di poesia. 
Ricorderò la mia esperienza di animatrice del grest alla parrocchia del Beato Andrea, dove mio zio è parroco. Un'esperienza che mi ha insegnato a stare con i bambini, ad ascoltarli, a collaborare con altri giovani. Un'esperienza che mi ha resa felice per tutta l'estate.
Mi sentirò sempre bene se penserò alla sera dell'11 settembre, quando, prima di ricominciare la scuola,  io e il mio caro cugino, sereni ma al contempo ansiosi per il nuovo anno scolastico, abbiamo parlato molto della nostra apprensione nei confronti delle novità scolastiche che avrebbero atteso entrambi, dal momento che tutti e due quest'anno abbiamo iniziato il triennio.
Addio 2011. Addio, ma con la speranza che il 2012 sia ricco di esperienze utili... e che finisca meglio!

3 commenti:

  1. È carina... ma non hai fatto le vacanze?

    RispondiElimina
  2. Sì, certo! Diciamo che almeno mi sono riposata dalla scuola...e soprattutto, che ho imparato ad apprezzare di più chi mi sta vicino...

    RispondiElimina
  3. Mamma mia, che snobista!

    RispondiElimina